lunedì 29 dicembre 2014

Cupola intrecciata...di Sara Papa

Il periodo natalizio si sa è dei biscotti e dei lievitati...e la regina dei lievitati è Sara Papa! Non avendo ancora il coraggio di cimentarmi in panettoni e pandori (non sopporterei il fallimento ahahah) mi sono andata a "spulciare" tutti i librettini e i dvd della collana di Sara (sì Sara....come se fosse amica mia ormai!) e ho optato per questa bellissima Cupola intrecciata al latte per niente difficile da preparare ma con la particolarità dell'intreccio che aggiunge un pò di curiosità alla preparazione!
La ricetta originale prevede il lievito madre ma non avendolo ho utilizzato il lievito di birra liofilizzato (ne bastono solo 2 grammi per questo bel risultato!)

Ingredienti per la BIGA

180 gr di farina forte (Manitoba)
150 gr di latte
2 gr di lievito di birra liofilizzato (o 100 gr di lievito madre)

Per l'IMPASTO

Biga
500 gr di farina 00
85 gr di latte
50 gr di miele (io millefiori)
80 gr di tuorli (circa 4)
100 gr di uova (circa 2)
70 gr di burro morbido
10 gr di sale
200 gr di frutta candita mista (io arancia, zucca e cedro)

Per rifinire
1 tuorlo
un pò di latte
granella di zucchero




La sera prima preparate la biga impastando la farina forte con il lievito e il latte tiepido fino ad ottenere un impasto omogeneo. Riponete l'impasto in una ciotola, coprite con pellicola e lasciate riposare a temperatura ambiente per tutta la notte (il volume dell'impasto dovrà essere raddoppiato).
La mattina dopo preparate l'impasto impastando la biga con il latte, il miele, le uova, i tuorli, il burro, il sale la frutta candita tagliata a cubetti. Impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Lasciatelo riposare coperto con un panno o con la pellicola fino al raddoppio del volume (circa un paio d'ore...dipende anche dalla temperatura dell'ambiente ovviamente).
Adesso fate l'intreccio: Prendete l'impasto e dividetelo in 6 parti uguali (magari aiutandovi pesando ogni pezzo) e create 6 filoncini  della stessa lunghezze e più sottili alle estremità. Disponete 3 filoncini orizzontalmente e gli altri verticalmente e create una griglia (purtroppo mi sono dimenticata di fare le foto di tutti i passaggi ma su internet si trovano facilmente).Afferrate le estremità libere dei filoncini e formate delle trecce. Ripiegate le trecce verso l'interno e rigirate l'impasto che andrete a disporre in una tortiera a cerniera ricoperta con carta forno.




Fate ancora lievitare per circa 1 ora -1 ora e mezza. Spennellate con il tuorlo diluito con il latte, cospargete con la granella di zucchero e infornate a 180° (forno statico) per circa 45-50 minuti.
Se volete, una volta cotta la brioche, potete ancora lucidarla con del miele.



OSSERVAZIONI: 
-La brioche tende a scurirsi subito in superficie quindi a metà cottura vi consiglio di coprirla con un foglio di alluminio per evitare che si scurisca ulteriormente.
-Essendo dolcificata solo dal miele, la brioche può essere definita "semidolce" quindi perfetta per essere accompagnata da un pò di buona marmellata.
-L'ingrediente fondamentale di questa brioche sono i canditi per questo vi consiglio vivamente di evitare quelli un pò rinseccoliti del supermercato ma di prenderli in delle gastronomie o torrefazioni (a Roma io li ho presi da Castroni), il risultato sarà completamente diverso, i canditi di qualità hanno un profumo e una morbidezza unici.



domenica 21 dicembre 2014

Pan di Zenzero....segnaposto!

Buonasera!!!Iniziato il conto alla rovescia per il Natale???Pensato al Menu??Bè...sicuramente si!Io sono abbastanza tradizionalista quindi non ho mai particolari difficoltà nello scegliere il menù....l'unica particolarità di quest'anno saranno i segnaposto..pensavo già di fare i biscottini di pan di zenzero (come ogni anno dato che ci piacciono tantissimo e soprattutto sono i preferiti di mia nonna!) ma stavolta ho pensato di trasformarli un pochino e metterli sulla nostra tavola della Vigilia.....guardate qua e fatemi sapere se vi piace l'idea!
E con questo Post vi auguro anche Buon Natale!!!



Per circa 30 biscotti

350 gr di farina
150 gr di miele
160 gr di zucchero
150 gr di burro
1 uovo
1 cucchiaino raso di bicarbonato
1 pizzico di sale
2 cucchiaini rasi di zenzero
2 cucchiaini di cannella
½ cucchiaino di chiodi di garofano
¼ di cucchiaino di noce moscata


Impastare la farina,lo zucchero,le spezie,il bicarbonato e il burro freddo tagliato a pezzetti. Aggiungere il miele e continuare a impastare fino ad ottenere un impasto sbricioloso.
Infine aggiungere l’uovo e mescolare fino ad ottenere una “palla”. Far riposare l’impasto in frigo per un’ora. Prendere l’impasto e stenderlo fino ad ottenere una sfoglia di circa mezzo centimetro. Utilizzare gli stampini per biscotti per tagliare la pasta e mettere i biscotti su una teglia coperta con carta forno.
Infornare a 180° per circa 10-12 minuti.

Per la glassa

1 albume
300 gr di zucchero a velo
1 goccia di limone

Mescolate gli ingredienti con una piccola frusta a mano, una volta ottenuta una glassa bella densa mettetela in un conetto di carta forno oppure in una sac a pochè con la bocchetta rotonda molto piccola e iniziate a decorate i vostri Pan di Zenzero!

Per i segnaposto

Cartoncino bianco
Tratto pen nero
Nastro rosso

Niente di più semplice (a me piace creare ma sono abbastanza impedita quindi...!): con uno stuzzicadente da spiedino ho forato piano piano la parte superiore del biscotto (mi raccomando aspettate che la glassa si asciughi bene), ho infilato il nastro il cartoncino bianco con il nome e fatto un bel (per modo di dire) fiocco!






mercoledì 17 dicembre 2014

Tartufini al Vin Brulè

Buonasera ragazzi!
Tutti presi dai preparativi natalizi???Vi è rimasto ancora qualche pensierino da fare??Perchè dopo le tortine allo sciroppo d'acero, vi propongo un'altra piccola idea regalo....dei deliziosi tartufini al cioccolato un pò speziati grazie alla presenza del vin brulè! L'ho trovata un'idea molto carina e particolare, dolcetti facili da fare ma molto molto buoni....in una confezione simpatica e decisamente Low Cost!Guardate qui....


Ingredienti per circa 30 palline 

170 gr di cioccolato fondente
3 uova
30 gr di burro
90 gr di farina 00
90 gr di zucchero di canna
40 gr di zucchero semolato 
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 pizzico di sale
(facoltativo: dadini di arancia candita)

Per il Vin Brulè:
1 mandarino
200 ml di vino rosso
la scorza di un'arancia
la scorza di mezzo limone
1 cucchiaino raso di noce moscata
1 chiodo di garofano
1 anice stellato
1 stecca di cannella
20 gr di zucchero semolato

Per rifinire:
cacao amaro
zucchero semolato

Prepariamo il vin brulè: versate il vino in un pentolino e aggiungete il mandarino tagliato a pezzi (io l'ho messo con tutta la scorza), la noce moscata, il chiodo di garofano, l'anice, la stecca di cannella e lo zucchero. Mettete sul fuoco e fate bollire per 5 minuti. Lasciate raffreddare e filtratelo.
Per le palline spezzettate il cioccolato e scioglietelo al microonde o a bagnomaria, lasciatelo intiepidire e poi aggiungete il burro, le uova, la farina, lo zucchero semolato e di canna, la cannella e il pizzico di sale. Versate il composto in una teglia e cuocete a 180° per circa 10-15 minuti.
Spezzettate il dolce e fatelo freddare. A questo punto mettete i pezzi del dolce nel mixer (e se volete anche i pezzettini di arancia candita) e aggiungete il vin brulè a filo con la lama del mixer in funzione fino ad ottenere un composto umido e omogeneo (deve formare una palla). Ricavate dall'impasto le palline che passerete poi alcune nel cacao e altre nello zucchero semolato. Fatele rapprendere in frigo per qualche ora e servite.



PER LA CONFEZIONE:
Se vi piace la confezione non dovete far altro che procurarvi una scatola delle uova, un nastro e una cartolina di auguri (su internet se ne trovano tantissime e molto carine che potete stampare, mi raccomando controllate che la dimensione della foto corrisponda a quella della scatola di uova). Prendete anche i pirottini da cioccolatino per adagiarvi i tartufini.


martedì 9 dicembre 2014

Tortine allo sciroppo d'acero e spezie

Finalmente iniziamo con i Post natalizi!

Ne ho bisogno anche per distrarmi….inizia un breve periodo di riposo ma di nuovo mi ritrovo a provare mille emozioni contrastanti…il Master è finito (le lezioni in aula) e ognuno di noi, dopo aver passato 2 mesi in strettissimo contatto e condiviso sogni, speranze e paure, sta prendendo la propria strada. Ancora un allontanamento. Penso che mai come quest’anno ho vissuto gioie e dolori di nuove amicizie e distacchi forzati. La fine dell’università, il lavoro in gioielleria, il master. Sempre con la promessa di non perdersi però. E poi c’è l’ansia….vabbè…quella ormai è sottintesa! Ogni giorno controllo l’email in attesa di novità sullo stage che dovrei iniziare a Gennaio…l’inizio di una nuova era per me!
Comunque mi distrarrò con il Natale, con il tempo che ho a disposizione per godermi un po’ casa, famiglia e amici. E con i dolci!
La ricetta di oggi è tratta dal Blog “The Sugar Hit” con qualche piccolo cambiamento…il risultato è un dolcetto morbidissimo che racchiude in sé i profumi dell’atmosfera natalizia grazie alla cannella, allo zenzero e al cardamomo….WoW!




Per circa 11 tortine

250 gr di farina
½ bustina di lievito per dolci
70 gr di zucchero di canna
40 gr di zucchero muscovado (se non lo avete usate sempre lo zucchero di canna)
1 uovo
125 ml di latte
65 ml di sciroppo d’acero
75 gr di burro fuso
1 cucchiaino di zenzero
1 cucchiaino di cannella
½ cucchiaino di cardamomo (ridotto in polvere)

Unite in una terrina tutti gli ingredienti secchi (farina, lievito, zucchero e spezie). In un’altra invece mescolate insieme quelli liquidi (burro fuso raffreddato, latte, sciroppo d’acero e l’uovo) e versatevi sopra gli ingredienti secchi. Mescolate rapidamente con una frusta a mano e il gioco è fatto!
Versate il composto negli stampini riempiendoli per i ¾ e cuocete in forno a 180° per circa 20-25 minuti (controllate con lo stecchino sempre!)


Spolverizzate con lo zucchero a velo per un effetto più….Natale!

sabato 29 novembre 2014

Mini Plumcake cocco e Nutella

Bonsoir!Oggi sono qui a presentarvi una ricetta facile facile, veloce e quindi poco impegnativa (mi sono contenuta questi giorni pre-natalizi ma dalla prossima settimana mi sbizzarrisco!!!Non vedo l'ora!).
Su consiglio di una collega del Master ho preparato dei mini plumcake molto carini, perfetti per la colazione o per il tè delle 5....un "MUST" in questo periodo :)

La versione che vi propongo è "soft", semplicemente con un pò di Nutella nell'impasto...ma questi deliziosi plum cake possono trasformarsi in qualcosa di veramente e pericolosamente goloso farcendoli dopo la cottura con ulteriori cucchiaiate di Nutella....non vi dirò se io l'ho fatto o meno....ve lo lascio immaginare...



Per 6 mini plumcake

2 uova
120 gr di zucchero
2 cucchiai abbondanti di Nutella
200 gr di farina 00
3 cucchiai di farina di cocco
1/2 bustina di lievito per dolci
100 gr di yogurt

In una terrina sbattete le uovo con lo zucchero, aggiungete lo yogurt e la Nutella e mescolate bene.
Incorporate la farina di cocco e un pò per volta la farina 00 setacciata con il lievito. Mescolate bene fino ad ottenere un composto omogeneo.
Versate il composto negli stampini da plumcake fino ai 2/3 della loro altezza e spolverizzate la superficie con della farina di cocco. Infornate a 180° per circa 15-20 minuti, fate sempre la prova stecchino!
Lasciate raffreddare, sformate e gustate!Come vi dicevo...se volete farvi particolarmente male potete tagliare a metà il plumcake e farcirlo con la Nutella....non vi dico che cosa è....!

PS-Mi raccomando preparatevi che dalla prossima settimana iniziano i Post di Natale!!!
 

lunedì 17 novembre 2014

You will love...The Cookie Cup!

Buonasera a tutti!
Come va?L'inverno è arrivato anche da voi??Qui a Roma ancora non fa freddissimo ma gli ultimi giorni sono stati davvero bui e piovosi, soprattutto il week end....e sapete cosa chiama il tempo brutto di domenica pomeriggio???Merenda in casa ovviamente!Tipo...mmm.....vediamo un pò,....LATTE E BISCOTTI!Questa volta però la merenda è stata un pò diversa....RIVOLUZIONARIA oserei dire : )))
Ho pensato...perchè non bere il latte dentro una tazza biscotto??Avevo già visto su internet qualcosa di simile e...non ho resistito quindi...ecco a voi la Cookie Cup!Non potrete più vivere senza!



Prepararla non è difficile....vediamo come...

Ingredienti per circa 8 tazzine (ovviamente dipende dallo stampo che usate)

Per la frolla:
350 gr di farina 00
200 gr di burro
150 gr di zucchero di canna
1 uovo
2 tuorli
Un pizzico di sale
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
Gocce di cioccolata a piacere

Per rifinire:
70 gr circa di cioccolato fondente 


Preparate la pasta frolla impastando tutti gli ingredienti. Quando l'impasto risulterà compatto ed omogeneo formate un panetto e mettetelo a riposare in frigo per circa 30 minuti. 
Scegliete ora lo stampino per dare la forma alle vostre tazzine, l'ideale sarebbe utilizzare delle vere e proprie tazze o le "MUG", il problema è che devono andare in forno quindi resistere a temperature alte....io non ho voluto rischiare e ho utilizzato gli stampini di alluminio che si usano solitamente per il creme caramel.
Una volta scelti gli stampini imburrateli e, foderate il fondo con della carta forno. Tirate fuori dal frigo la pasta frolla e foderatevi l'interno dello stampino (prendete un pezzo di pasta frolla per volta e fatelo aderire bene alle pareti dello stampino....una tecnica che io chiamo "patchwork" ahah). Non esagerate con lo spessore altrimenti si cuocerà difficilmente....diciamo non più di mezzo centimetro.
Per far mantenere la forma,ricoprite la pasta frolla con un foglio di alluminio e riempite la cookie cup con del sale grosso fino ad arrivare quasi all'orlo dello stampino.
Infornate in forno già caldo a 180° per circa 25 minuti.
Sfornate, fate raffreddare, sformate e pennellate l'interno della tazzina con il cioccolato fondente fuso....così sarà più impermeabile e....golosa ovviamente!
Versatevi il latte e....BUONA MERENDA!

PS-naturalmente potete riempire la Cookie Cup come volete: con il gelato per esempio deve essere eccezionale, oppure con un liquore per un delizioso shottino dopo pasto, con creme e chi più ne ha più ne metta!!!


Un ringraziamento speciale va a mio fratello....fotografo d'eccezione!

lunedì 10 novembre 2014

La mia libreria: "Cheesecake!"

Buona sera a tutti!Voglio iniziare questa settimana inaugurando una nuova rubrica: "la mia libreria". Essendo una MANICAOSSESSIVACOMPULSIVACOMPRATRICEDILIBRIDIPASTICCERIA  e avendo ormai, per questo motivo, una nutrita collezione di questo genere di libri (a detta di mia madre fra poco dovremo traslocare dato che non c'è più un millimetro quadrato libero a casa), ho pensato che potesse essere una cosa carina ed utile (per altre fissate come me o anche per persone "normali" interessate all'argomento) fare delle piccole recensioni con qualche immagine dei libri...tipo "guida all'acquisto". Credetemi, ho tanti di quei libri che potevo tranquillamente risparmiarmi per cui ora anche per me è d'obbligo informarmi accuratamente prima di scegliere (anche se a volte ancora non lo faccio essendo, come dicevo, ossessivo-compulsiva!).

Iniziamo con il libro "Cheesecake!" di Mauro Padula e Carolina Turconi
(edito da Sperling&Kupfler, EUR 15,90)




Naturalmente rivolto agli appassionati di questo dolce, il libro ha 50 ricette, che spaziano da quelle classiche alle più originali. 
Più precisamente il libro si divide in 4 sezioni:

-CHEESECAKE AL FORNO, dove troviamo la ricetta della tradizionale New York Cheesecake (con la variante ai mirtilli e all'avena) oppure la Key Lime e la Choco Noir; o ancora cheesecake ai gusti classici come pistacchio, arancia e caffè e torte meno conosciute come la Cotton cake e il Sernik.

-CHEESECAKE A FREDDO, come quella allo Yogurt e ai 3 cioccolati, la Chocococco e la Sacher.

-CHEESECAKE PER TUTTE LE OCCASIONI,con simpatiche rivisitazioni della classica cheesecake perfette per le feste. Troviamo ad esempio i Cheesecake pops e il Cheeseshake.

-CHEESECAKE SALATE, una sezione che non poteva mancare con cheesecake ai pomodori secchi, broccoli e salsiccia e altre ricette golosissime.

Molto interessante è anche la parte introduttiva che presenta alcune informazioni sui tipi di formaggio che vengono solitamente utilizzati, le "regole d'oro per cheesecake perfette" e consigli sulla preparazione della base e sulla cottura a bagnomaria.

In conclusione consiglio l'acquisto di questo libretto anche a chi non è esperto essendo le ricette abbastanza semplici, ben spiegate e gli ingredienti utilizzati facilmente reperibili.






Da questo libro è tratta la ricetta del Cheesecake al pistacchio

domenica 2 novembre 2014

Cheesecake in verde...pistacchio!

Buonasera!Oggi vi propongo un dolce da "sfoggiare" in merende e cene speciali...una Cheesecake in verde, il verde del fantastico pistacchio! Un dolce non proprio leggerissimo ma a noi queste cose non interessano, giusto??!!



Ingredienti per uno stampo di 20 cm

Per la base:
200 gr di biscotti secchi integrali
50 gr di pistacchi sgusciati
80 gr di burro

Per la crema:
300 gr di formaggio cremoso
250 gr di ricotta di mucca
80 gr di zucchero
70 gr di pasta di pistacchio
1 uovo intero
1 tuorlo
35 gr di amido di mais

Per decorare:
panna fresca 
cioccolato fondente
qualche pistacchio


Preparate la base tritando finemente i biscotti insieme a i pistacchi. Unite il burro fuso e amalgamate bene. Distribuite i biscotti sul fondo della tortiera (foderata sul fondo e sui lati con carta forno mi raccomando!) e pressate bene per compattare il tutto, coprite con i biscotti anche il bordo dello stampo (per pressare potete aiutarvi con un bicchiere). Mettete a rassodare in frigo per almeno 15 minuti.

Per il ripieno invece mescolate bene in una ciotola il formaggio con la ricotta (se avete la planetaria usate il gancio a foglia, altrimenti andrà benissimo un cucchiaio di legno) fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo. Aggiungete lo zucchero e poi, uno per volta, l'uovo e il tuorlo facendoli incorporare bene. Infine unite l'amido di mais setacciato e la pasta di pistacchio. Fate amalgamare bene.

Versate la crema sul fondo di biscotto e cuocete a bagnomaria* in forno già caldo a 160° per circa 50 min/1 ora (sfornate quando il centro sarà ancora un pò tremolante!). Fate raffreddare e mettete in frigo per 8 ore prima di servire. Decorate a piacere con panna montata, cioccolato fondente e pistacchi.

* per la cottura a bagno maria foderate l'esterno dello stampo con un foglio di carta forno e un paio di fogli di alluminio rialzando i bordi (per evitare che l'acqua entri in contatto diretto con la tortiera). Mettete lo stampo foderato all'interno di una teglia più grande in cui verserete dell'acqua molto calda fino ai 2/3 dell'altezza dello stampo della cheesecake.


domenica 26 ottobre 2014

Torta di pere allo zafferano con copertura fondente

Mi sono ripromessa di tornare ad essere puntuale come un tempo e la domenica è il giorno in cui posso dedicare tutto il tempo a me stessa e quindi alla pasticceria.
Dopo il periodo di "blocco" ho ricominciato a "studiare" tutti i miei libri e ho stilato una nuova lista di dolci da provare (e mamma che continua a chiedermi invano di fare il classico ciambellone).
Oggi è stato il momento di una torta in cui protagonista è una spezia particolare: lo zafferano.  In realtà tutti lo conosciamo ma ritrovarlo nei dolci, almeno per me, è una novità e di certo non sarei in grado di gestirlo molto bene....ho pensato dunque che era il caso di rompere il ghiaccio....ed ecco qui l'esperimento.




Ingredienti per una tortiera di 20-22 cm

200 gr di farina
170 gr di zucchero
150 gr di burro
3 uova
3 pere (circa 500 gr sbucciate)
3 bustine di zafferano
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di cannella
un limone (scorza e succo)

Per la copertura:
150 gr di cioccolato fondente al 70%
50 gr di burro

Sbucciate le pere, privatele del torsolo e tagliatele a fettine. Ponetele in una terrina insieme allo zafferano, alla cannella, a un cucchiaio di zucchero, a un cucchiaio d'acqua e al succo del limone. Lasciate macerare per circa un'ora.
Sgusciate le uova e separate i tuorli dagli albumi. Montate i prima con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso a cui aggiungerete il burro fuso (intiepidito), la farina setacciata, il lievito, la scorza del limone e le pere. Amalgamate bene e aggiungete delicatamente gli albumi montati a neve.
Versate il composto nella tortiera imburrata e infarinata e cuocete a 180° per circa 50 minuti (se dopo 40 min. la parte superiore si scurisce troppo, copritela con un foglio di alluminio). Fate sempre la prova stecchino mi raccomando!Considerate comunque che la torta rimarrà un pò umida. Fate intiepidire la torta e toglietela dallo stampo. Lasciate raffreddare completamente.
Per la copertura tagliate a pezzetti il cioccolato e mettetelo in una terrina insieme al burro. Fate sciogliere a bagnomaria o al microonde.
Ricoprire la torta e lasciate solidificare.


domenica 19 ottobre 2014

Crostata di mele con crema brulèe

Voglio iniziare questo post con un grande abbraccio virtuale ai miei lettori!Un mese di assenza, non avrei mai voluto ma come sapete dopo la laurea il mio ritmo di vita è decisamente cambiato e io ancora non mi sono "stabilizzata". 
Dopo quasi 5 mesi di lavoro in gioielleria ho dovuto salutare i miei colleghi per iniziare una nuova avventura: il master in management del turismo. E ammetto, non pensavo sarebbe stato così difficile allontanarsi da quel posto di lavoro...cominciava a piacermi davvero, avevo imparato tanto e iniziavo finalmente ad essere sicura di me stessa...ma la cosa più difficile è stata allontanarmi dalle persone con cui in quel periodo ho condiviso intere giornate....sinceramente non avrei mai creduto che in pochi mesi sarei riuscita a costruire un legame così forte con i colleghi...sarà che ho incontrato delle bellissime persone....una ricchezza che spero di portarmi avanti lungo il cammino!
Insomma queste ultime settimane sono state strane davvero. Combattuta tra nostalgia e voglia di iniziare il nuovo capitolo del master!Tristezza ed euforia....difficile assaporarle insieme!
Comunque ora mi sono catapultata completamente verso il futuro, questa prima settimana di master è stata bellissima....finalmente sento che i sogni diventano man mano più concreti...o quantomeno sento che sto facendo qualcosa di serio per riuscire a realizzarli!



Crostata di mele con crema brulèe

Ingredienti per uno stampo da 24 cm:

Per la pasta brisèe:
250 gr di farina (più altra per la lavorazione)
125 gr di burro
80 gr di zucchero
70 gr di acqua fredda
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
3 mele golden
90 gr di zucchero semolato
200 ml di panna fresca
2 uova
2 cucchiai di Rum
1 baccello di vaniglia
1 un limone non trattato

Per la finitura:
3-4 cucchiai di zucchero di canna

Iniziate a preparare la pasta brisèe: in una terrina mettete la farina, lo zucchero e il burro freddo a pezzetti. Con la punta delle dita iniziate a impastare fino ad ottenere un composto granuloso. Aggiungete l'acqua ed iniziate a impastare. L'impasto risulterà abbastanza morbido quindi aggiungete un altro pochino di farina (quanto basta per poter impastare senza che il composto si appiccichi alle mani). Formate un panetto e lasciate riposare in frigo per almeno 30 minuti.

Grattugiate la scorza del limone e mettetela da parte. In una ciotola spremete il succo del limone e aggiungete il rum e 40 gr di zucchero semolato. Sbucciate le mele, tagliatele in 8 spicchi e mettetele a macerare nel succo di limone.
Tirate fuori dal frigo la pasta brisèe, stendetela con il mattarello e foderate la tortiera precedentemente imburrata e infarinata. Bucherellate bene il fondo (oppure ricoprite con carta forno e fagioli secchi) e infornate per circa 25 minuti a 180°.
Nel frattempo in una ciotola sbattete le uova con lo zucchero restante, la panna, la scorza di limone, i semini della bacca di vaniglia (per chi non lo sapesse, la bacca va incisa con la punta di un coltello nel senso della lunghezza, poi, sempre con il coltello se ne devono asportare i semini) e un cucchiaio abbondante di liquido di macerazione delle mele. Mescolate bene con una frusta a mano,
Una volta tirato fuori dal forno il guscio di pasta brisèe, adagiatevi sopra gli spicchi di mela e ricopriteli versandoci sopra il mix di uova. Cuocete ora a 170° per circa 30 minuti (finchè la crema non si sarà rappresa e leggermente colorita).

Fate intiepidire la crostata e sformatela. Poco prima di servire cospargete la superficie con lo zucchero di canna e fate caramellizzare con il cannello oppure, se non lo possedete, passando la crostata sotto il grill del forno (in questo caso state molto attenti a non bruciare eccessivamente lo zucchero!)



Il mio commento finale???Paradisiaca e ottima come dolce da fine pasto!

venerdì 29 agosto 2014

Mini plumcake alla frutta e croccante di mandorle

Ragazzi devo ancora abituarmi alla fatica del lavoro!Sono due settimane che mi riprometto di fare dolci (anche perchè non sono mai sta lontana da uova, burro e zucchero per più di due settimane!) ma ogni volta che tornavo a casa...non avevo le forze!Ieri però ce l'ho fatta, avevo proprio bisogno di sfogarmi (anche perché l'altra mia terapia naturale, ovvero il canto, l'ho dovuta abbandonare almeno momentaneamente...) e il risultato sono stati questi mini plumcake molto invitanti!Ciò che li rende speciali è la sorpresa croccante all'interno: la granella di mandorle caramellata che ovviamente si sposa benissimo con ogni tipo di frutta (io ho provato con mela, pesca e banana ma sicuramente sarà ottima anche con l'ananas per esempio).



Andiamo con gli ingredienti (per circa 6 mini plumcake):
180 gr di farina
100 gr di zucchero
125 gr di burro fuso
3 uova
1/2 bustina di lievito per dolci
2 cucchiai di Rum
1 pizzico di sale
frutta a piacere (nel mio caso mezza mela, mezza pesca e mezza banana)

Per il croccante:
100 gr di mandorle in granella
100 gr di zucchero
2 cucchiai d'acqua

Prima di tutto preparate il croccante: mettete sul fuoco lo zucchero con l'acqua e, senza girare, aspettate che caramelli. Quando lo zucchero inizia a scurirsi versate la granella di mandorle e mescolate velocemente dopodiché versate il croccante su una teglia coperta di carta forno e allargatelo per farlo freddare.
Nel frattempo preparate l'impasto sbattendo le uova con lo zucchero fino a renderle bianche e spumose, aggiungete poi la farina, il lievito, il burro fuso (freddo), il rum e il pizzico di sale. Mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Quando il croccante si è raffreddato rompetelo in piccoli pezzetti (eventualmente aiutandovi con un batticarne o con il mixer) e aggiungetene circa 120 gr all'impasto. Mescolate e versate il composto negli stampi da mini plumcake imburrati (riempiendo le forme per circa i 2/3).
A questo punto tagliate la pesca e la banana a cubetti e la mela a fettine. Mettete i dadini di pesca su due plumcake, i dadini di banana su altri due e infine le fettine di mela sugli ultimi due plumcake. Infine spolverate con altri pezzetti di croccante e infornate a 180° per circa 25 minuti.



mercoledì 13 agosto 2014

Plum cake carote e nocciole

In questo Agosto indaffaratissimo trovo solo ora un momento per il mio Blog. Sto lavorando molto in questi giorni, rinunciare alle vacanze è davvero dura...soprattutto l'estate...ahhh il mare, quanto mi manca!!!Ogni tanto, nei momenti di stanchezza, ho pensato che forse avrei dovuto godermi quest'estate post-laurea invece di lavorare ma no, non mi pento di questa mia scelta....l'esperienza che sto facendo ora e l'opportunità di mettere da parte un pò di soldi non potevano essere sprecate....non da una come me il cui motto è ormai "chi si ferma è perduto!", ho deciso di non perdere più nessun treno, non posso, non voglio avere rimorsi o rimpianti, voglio essere sicura di fare sempre tutto il possibile, voglio poter dire di essermi sempre data da fare, voglio essere orgogliosa di me stessa. 

Come forse già detto questo per me è il periodo del confort food, qualcosa di semplice ma di avvolgente e rassicurante! Qualche giorno fa ho provato questo plum cake favoloso...carote e nocciole, leggerissimo senza uova e con poco burro, morbido e umido all'interno. Provatelo!



Ingredienti:
150 gr di farina 00
150 gr di carote tritate
120 gr di nocciole tostate a tritate
80 gr di zucchero
1 bicchiere di latte
50 gr di burro
1 bustina di lievito per dolci

Unite carote tritate, nocciole, zucchero, farina e lievito, mescolate bene e aggiungete il latte e il burro fuso (raffreddato) sempre mescolando. Una volta ottenuto un composto omogeneo versatelo nello stampo da plum cake imburrato e infarinato e fate cuocere a 180° per circa 40 minuti (fate sempre la prova stecchino).
Buona colazione!


domenica 27 luglio 2014

Flauti alla Nutella

Ok devo fare una confessione....sarà che queste ultime settimane ho avuto mille cose da fare e neanche un attimo libero, sarà che in questi casi la voglia di dolce (già elevata) cresce in modo esponenziale...ma...ho ceduto e ho comprato delle merendine...già...nessuno se lo aspettava da me...la disperazione porta anche a questo! Naturalmente all'ora della merenda me ne sono subito pentita...per carità non male....ma ormai non sono più abituata a quel retrogusto "chimico" ed essendo ormai consapevole della robaccia che ci mettono dentro ho deciso di cancellare il peccato preparando i FLAUTI ALLA NUTELLA! Ahhhh si finalmente di nuovo una merenda /colazione degna di essere chiamata tale! 
(ricetta presa dalla pagina FB "Quelli che...i dolci")



Ingredienti per circa 12 flauti (belli grandi!)

Per il lievitino:
100 gr di farina
100 gr di latte
8 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di zucchero

Per l'impasto:
400 gr di farina
130 gr di latte
130 gr di zucchero
70 gr di burro
1 uovo

Nutella per farcire
Un pò di latte e 1 uovo per spennellare

Prima di tutto preparate il lievitino unendo tutti gli ingredienti e mescolando fino ad ottenere una "pastella" liscia. Ricoprite con la pellicola e fate riposare 30 minuti.
Trascorso il tempo, setacciate la farina dell'impasto e aggiungete il lievitino, il latte, lo zucchero, il burro morbido un pò per volta e l'uovo. Impastate bene fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Coprite con la pellicola e fate lievitare per circa 2 ore.
Lievitato l'impasto stendetelo (sarà molto morbido, vi dovrete aiutare con della farina!) a forma di rettangolo dello spessore di mezzo millimetro e con un coltello o con la rotella della pizza dividetelo ricavando altri rettangoli più piccoli (con cui farete i flauti quindi deciderete voi la grandezza). Prendete ciascun rettangolino: sulla metà di sinistra fate dei tagli orizzontali, sull'altra metà invece mettete due cucchiaini di Nutella (come vedete nel penoso disegno sottostante!)
Infine arrotolate da sinistra verso destra formando il flauto. Posizionate i flauti sulla teglia da forno foderata con carta forno, coprite sempre con la pellicola e lasciate lievitare ancora per circa un'ora e mezza. 
Scaldate il forno a 180°, spennellate con latte e uovo e se volete spolverizzate con un pò di zucchero semolato come ho fatto io. Infornate per circa 25-30 minuti.











martedì 15 luglio 2014

Muffin muscovado e mele

Sono passate altre giornate belle piene e una bellissima in particolare....ieri ho festeggiato 8 anni di fidanzamento con Giulio....che emozione!All'ultimo minuto lui è riuscito a farsi dare il giorno libero e abbiamo organizzato una fuga fuori città last minute!Siamo andati in un bellissimo bed & breakfast a Tarquinia (tra l'altro abbiamo mangiato veramente beeeeneeee!!!)atmosfera fantastica.....peccato essere già ritornati a Roma!Finalmente però riesco a condividere un'altra ricettina testata qualche giorno fa: Muffin con zucchero muscovado e mele!Un vera delizia....spazzolati a tempo record....sono sofficissimi e la dolcezza delle mele si sposa benissimo con l' aroma del muscovado...PROVATELE!!!


Ingredienti per circa 24 muffin

100 gr di zucchero semolato (+ un altro pochino per rifinire)
80 gr di zucchero muscovado (oppure, se non lo trovate potete fare direttamente 180 gr di zucchero di canna.....certo non sarà proprio la stessa cosa!)
100 ml di olio di semi
3 uova
220 gr di farina 00
12 gr di lievito
120 gr di latte
2 mele


Sbattete l'olio con lo zucchero, aggiungete le uova una alla volta e la farina setacciata con il lievito in 2 volte alternando con il latte. Fate amalgamare bene, infine aggiungete le mele precedentemente sbucciate e tagliate a dadini.
Versate il composto negli stampi da muffin (riempiendoli per i 2/3 dell'altezza) e mettete sopra ogni tortina un pò di zucchero semolato (farà una crosticina deliziosa!). Infornate a 180° per circa 25 minuti (prova stecchino!!!).

venerdì 27 giugno 2014

Torta soufflè al limone

Ciao a tutti!!!Primo post da 26enne!Mamma mia....certo che iniziano a pesare questi anni....mesa che ho la crisi di mezza età anticipata!!!Sarà che nell'ultimo mese mi hanno chiamata "signora" e dei ragazzini mi hanno dato del lei....bah...eppure mi dicono tutti che sembro più piccola (cosa che a volte è svantaggiosa ma che presto tornerà utile ahaha). Per quanto riguarda il bilancio della mia vita...bè...c'è chi all'età mia lavora, è sposato, ha dei figli....io ho una laurea...poi???Mi sento ancora così "piccola"....un lavoretto in attesa del master, niente figli (e nessun progetto in questo senso almeno per i prossimi anni!), il sogno di una convivenza (la cui realizzazione è ancora lontana)...insieme a tantissimi altri sogni...obiettivi...aspirazioni. Di concreto???mmm....niente...ma vabbè...sono sempre stata una sognatrice e sono felice comunque!

Per voi oggi una torta che ho provato qualche giorno fa (non per il mio compleanno perchè quel giorno la tradizione vuole una classica e favolosa crostata di frutta!)...la "torta soufflè al limone" un morbido e vellutato soufflè dentro un guscio di pasta frolla....niente male eh??!!!



Ingredienti per una tortiera di 20 cm di dm

Per la frolla:
260 gr di farina 00
150 gr di burro
75 gr di zucchero
25 gr di mandorle tritate
1 pizzico di sale
1 uovo

Per il ripieno:
370 gr di latte condensato
2 limoni grandi e profumati (perfetti quelli di amalfi!)
4 uova

Preparate la pasta frolla impastando il burro a temperatura ambiente con la farina, le mandorle, lo zucchero, l'uovo e il sale. Formate una palla e fate riposare in frigo per circa 30 minuti. Trascorso il tempo foderate con l'impasto la tortiera imburrata e infarinata (nel caso in cui l'impasto risulti troppo morbido, foderate la tortiera mettendo dei pezzetti di impasto un pò alla volta e stendendoli con le mani direttamente all'interno dello stampo). Bucherellate il fondo con una forchetta e coprite il fondo con carta forno e fagioli secchi e infornate a 180° per circa 25 minuti.
Nel frattempo lavate i limoni, tagliateli a metà e tagliate qualche fettina da tenere da parte per la decorazione. Spremete e filtrate il succo. Separate i tuorli dagli albumi e unite ai tuorli il latte condensato e il succo dei limoni. Mescolate e poi aggiungete delicatamente gli albumi montati a neve ben ferma.
Un volta cotta la base di pasta frolla, togliete la carta forno con i legumi secchi e versate all'interno il composto di uova e latte condensato; livellate con una spatola e infornate per altri 30 minuti.

Un ringraziamento speciale va a Madly C. del Blog "Passioni e curiosità" per avermi assegnato il "Lovely Blog Award!"


mercoledì 18 giugno 2014

Tart di pesche al miele

A casa mia, mi sembra ovvio, il dolcetto non deve mancare mai...certo ora che arriva l'estate il dolce si trasforma: deve essere fresco e leggero....e magari con tanta frutta!Per questo ho voluto provare una Tart di pesche al miele....un dolce un pò diverso con un profumo particolare e per niente pesante.....insomma anche con 40° fuori va giù che è una bellezza!



Per una piccola teglia rettangolare (circa 15x20)

Per la base di biscotti:
150 gr di biscotti secchi integrali
75 gr di burro fuso

Per le pesche al miele:
4 pesche noci
4 cucchiai di miele
40 gr di burro
zucchero di canna q.b.


Iniziamo con la base: tritate finemente i biscotti e versatevi il burro fuso, mescolate bene e versate sul fondo della teglia coperta di carta forno. Con il dorso di un cucchiaio livellate e compattate lo strato di biscotti. Riponete in frigo.
Lavate le pesche e tagliatele a fettine sottili. Riponetele su una teglia (sempre ricoperta con carta forno), cospargetele di zucchero di canna (non troppo eh!), di miele e di burro tagliato a dadini. Infornate a 180° per circa 10 minuti.
Togliete le pesche dal forno; una volta intiepidite staccatele dalla teglia e distribuitele sulla base di biscotto facendo più strati. Riponete di nuovo il tutto in frigo per un'oretta e servite.




giovedì 5 giugno 2014

Ciambellone yogurt e caffè d'orzo

Eccomi qui dopo un bel pò di giorni di silenzio....questo periodo della mia vita non è tranquillo....ma non lo dico in senso negativo....diciamo che...è emozionante,ricco di sorprese, di cambiamenti....e io mi sto facendo trascinare dagli eventi e da questo turbinio. 
Vi avevo detto della pasticceria...bè...quel capitolo già si è chiuso...mi trovavo nel mezzo di un'organizzazione ancora embrionale in cui il mio ruolo non era chiaro. I proprietari (alla prima esperienza) non erano in grado di darmi direttive chiare (pur avendo buone intenzioni nei miei confronti), direttive di cui io, priva di esperienza, avevo bisogno. Insomma mi sembrava di perder tempo e io avevo già mille idee in testa e il tempo proprio non mi andava di perderlo. Cosi ho accelerato le cose, sono andata via e ho colto un'altra occasione che mi si era presentata per caso: lavorare in una nota catena di gioiellerie. In questa grande azienda ben organizzata mi sono bastati pochi giorni per imparare migliaia di cose, ho incontrato colleghi fantastici e mi sono messa alla prova in una nuova realtà, diversa dai libri e della mia stanza. Il tutto finalizzato a un altro grande obiettivo (che, come dicevo, già avevo in testa tempo fa): mettere da parte i soldi e iscrivermi a un master sul Management del Turismo (comprendente anche il Food Management)....una ficata pazzesca!!!(passatemi l'espressione)!Oggi ho fatto le selezioni per questo Master (che ovviamente è a numero chiuso)...non mi resta che attendere (con ansia!) il responso.....nel frattempo....ho decisamente bisogno di un confort food!



Ciambellone allo yogurt e caffè d'orzo

250 gr di farina 00
150 gr di yogurt naturale
180 gr di zucchero
2 cucchiai di caffè d'orzo solubile
3 uova
1 bustina di lievito
30 gr di burro fuso
zucchero a velo

In una ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero usando una frusta. Aggiungete lo yogurt e mescolate bene.
Incorporate la farina setacciata con il lievito, unite il caffè d'orzo e il burro fuso. Mescolate bene.
Infine aggiungete gli albumi montati a neve ben ferma, mescolando delicatamente dall'alto verso il basso.
Versate il composto in uno stampo a ciambella imburrato e infarinato e infornate a 180°. Se usate (come ho fatto io) uno stampo da 26 cm di diametro la ciambella non verrà altissima e basteranno 30 minuti per la cottura; se invece utilizzate uno stampo più piccolo probabilmente sarà necessario prolungare la cottura, in ogni caso fate la prova stecchino!
Fate raffreddare la ciambella, sformatela e se volete cospargetela di zucchero a velo.




domenica 25 maggio 2014

Blueberry Muffins

Tempo fa ho comprato il libro "American Bakery" di Laurel Evans....ho testato diverse ricette, tutte eccellenti e ieri è arrivato il momento di provare quella dei Blueberry Muffins ovvero dei Muffin al mirtillo.....se penso al tipico Muffin americano penso proprio a quello....morbido e "tutto tempestato" di mirtilli grandi e succosi per cui.....quando ho visto i mirtilli freschi al supermercato non ho saputo resistere!
Una particolarità della ricetta (per noi) è l'uso del latticello (che nelle ricette americane è sempre presente), purtroppo non l'ho trovato ma ho scoperto che si può facilmente sostituire con latte, yogurt e qualche goccia di limone (lo vedrete nell'elenco degli ingredienti). Il risultato: muffin morbidissimi, non troppo dolci, in cui il mirtillo è il super meritato protagonista!



Per circa 15 Muffins

250 gr di mirtilli freschi
300 gr di farina 00
150 gr di zucchero
un pizzico di sale
2 cucchiaini e 1/2 di lievito vanigliato
90 gr di burro fuso tiepido
2 uova
240 gr di latticello (oppure 120 gr di latte + 120 gr di yogurt bianco + qualche goccia di limone, mescolati insieme e lasciati riposare per almeno 15 minuti)

Lavate e asciugate i mirtilli, infarinateli con 1 cucchiaio di farina e metteteli da parte.
In una terrina versate la farina setacciata con il lievito, lo zucchero e il pizzico di sale. In un altro recipienti invece lavorate il burro fuso tiepido con le uova e il latticello, amalgamate bene e incorporate il tutto al composto di farina mescolando poco, lasciando l'impasto ancora un pò grumoso. A questo punto unite delicatamente i mirtilli e riempiti gli stampi da muffin imburrati o ricoperti con l'apposito pirottino. Se volete, cospargete i muffin con un pò di zucchero.
Infornate a 200° per circa 25 minuti o finchè risulteranno dorati.




sabato 17 maggio 2014

Crostata fragole e lemon curd

Che bello sono le 7 e ancora c'è un sole caldo e luminoso...è incredibile quanto questo possa influenzare stato d'animo e voglia di fare!L'estate arriva e gli ingredienti nel frigo cambiano.....largo spazio ai dolci con la frutta!Li adoro!Ho voluto celebrare l'avvicinarsi dell'estate con un dolce freschissimo, una crostata con lemon curd, crema chantilly aromatizzata al limone e taaaaaante fragole.....un vero paradiso!!!Credo che sarà grande protagonista dei miei banchetti estivi!
PS-per questo dolce mi sono ispirata alle tartellette fragole e lemon curd di L. Montersino.



Ingredienti per una crostata di 26 cm di diametro

Pasta frolla (la ricetta QUI)

Per la crema Chantilly al limone:
200 gr di panna 
150 gr di crema pasticcera (la ricetta QUI)
la scorza di un limone
qualche goccia di olio essenziale di limone (se non ce l'avete aggiungete un altro pò di scorza di limone)

Per il Curd al limone (di L. Montersino):
200 gr di burro
250 gr di zucchero a velo
60 gr di uova
60 gr di succo di limone
20 gr di tuorli
10 gr di scorza di limone

Per la finitura:
Fragole in abbondanza!
Pistacchi di bronte
e se volete gelatina neutra per lucidare (io non l'ho messa)


Iniziamo dal curd di limone: fate sciogliere al microonde il burro e aggiungete lo zucchero a velo mescolato con il succo e la scorza di limone. Rimettete tutto al microonde e portate a bollore. Unite le uova e i tuorli e, mescolando continuamente, fate cuocere fino ad ottenere un impasto compatto e abbastanza denso. Lasciate raffreddare.
Per la chantilly invece montate la panna e unitela delicatamente alla crema pasticcera. Aggiungete la scorza del limone e l'olio essenziale (magari assaggiate, il profumo del limone non deve essere fortissimo).
Stendete la pasta frolla, ricopritevi lo stampo per crostate e bucherellate bene il fondo (oppure mettete i fagioli secchi). Fate cuocere in bianco a 180° per circa 25 minuti (finchè la pasta frolla si sarà dorata). 
Quando la pasta frolla si è freddata ricopritela con uno strato di curd al limone poi con la crema chantilly e infine decorate a piacere con tante fragole e un pò di granella di pistacchio qua è là. Mettete la crostata in frigo per far "compattare"Il tutto.
LIBIDINE.



Con questa ricetta partecipo al Contest "Keep calm and present your paradise" del Blog "Una fetta di paradiso"